Blog Archives

Apertura di allegati bloccati in Outlook

La presente procedura costituisce un workaround per il problema ma si tratta di una soluzione non supportata in alcun modo da Microsoft ed è da utilizzarsi esclusivamente per scopi di test. Queste istruzioni sono fornite senza alcun tipo di garanzia e/o di supporto e se ne raccomanda l’uso a personale qualificato. Jestersoft declina ogni responsabilità per l’uso improprio o per potenziali danni derivanti dall’uso delle presenti istruzioni. L’uso improprio di strumenti di modifica del registro di configurazione può rendere il sistema inutilizzabile.

Le nuove versioni di Outlook (a partire dal service pack 2 di Office 2000) includono una feature di sicurezza che impedisce il salvataggio di allegati potenzialmente dannosi (ad esempio i file .exe, .bat, .pif, ecc…); per ovviare a tale inconveniente, ad esempio per abilitare i files .mdb è sufficiente:

1) Aprire REGEDIT
2) Andare alla chiave: HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\12.0\Outlook\Security (sostituite 12.0 con 9.0 per Outlook 2000 SP3 oppure con 11.0 per Outlook 2003, 12.0 è per Outlook 2007 )
3) In questa chiave create un nuovo valore stringa chiamato “Level1Remove” (senza apici) e attribuendogli come valore le estensioni (complete di punto iniziale) da consentire separate da punto e virgola ad es.:

.mdb; .bat

4) Chiudete REGEDIT e (ri)avviate Outlook per abilitare la modifica

Tags:,

Minimizzare Windows Live Messenger nel system tray in Windows 7

L’ultima versione di Windows Live Messenger (quella per intenderci inclusa con Windows Live Essentials), a differenza dei precedenti sistemi operativi Microsoft, se installata in Windows 7 non consente di minimizzare la propria icona nel system tray (o area di notifica per dirlo in italiano).
Per aggirare all’inconveniente è sufficiente:

– chiudere completamente Windows Live Messenger
– dal menu Start localizzare l’icona di Windows Live Messenger, fare click su di essa con il tasto destro del mouse e scegliere proprietà
– nella linguetta Compatibilità spuntare “Esegui il programma in modalità compatibilità per:” e scegliere Windows Vista dall’elenco
– eseguire Messenger che ora ritornerà al suo posto nel system tray.

Tags:, , , ,

Outlook: Cancellare messaggi bloccati in posta in uscita

Se si tenta di inviare un messaggio di grosse dimensioni e questo non viene accettato dal provider può capitare che rimanga bloccato in posta in uscita e al tentativo di cancellarlo Outlook lamenta che il messaggio è già stato inviato allo spooler MAPI.

Per risolvere il problema è sufficiente:

1) mettere outlook in modalità Fuori Rete (File -> Fuori rete)
2) chiudere Outlook ed attendere circa un minuto per essere certi che sia chiuso completamente
3) riaprire Outlook e molto velocemete sincerarsi che sia ancora in modalità Fuori rete (deve esserci ancora il Flag accanto all’opzione nel menu file
4) in posta in uscita eliminare il messaggio desiderato
5) togliere la spunta a Fuori rete per lavorare normalmente.

Tags:, , , ,

Ripristino posizione finestra Mozilla Firefox

Alla chiusura di Firefox può capitare che non venga salvata la posizione della finestra ma che questa si apra in una posizione arbitraria (questo capita più facilmente in luogo di sistemi multi monitor dove Firefox “sbaglia” monitor).

Per ovviare all’inconveniente bisogna:

1) chiudere tutte le finestre di Firefox
2) avviare Firefox in modalità provvisoria (tramite il collegamento nel menu start)
3) nella finestra di modalità provvisoria selezionare “Ripristina le barre degli strumenti e i controlli” e cliccare “Applica le modifiche e riavvia”

Finestra di avvio in modalità provvisoria

Tags:, , , , , ,

Rimozione Software Bluebirds dai masterizzatori LG

Queste istruzioni sono fornite senza alcun tipo di garanzia e/o di supporto e se ne raccomanda l’uso a personale qualificato. Jestersoft declina ogni responsabilità per l’uso improprio o per potenziali danni derivanti dall’uso delle presenti istruzioni.

Nei nuovi masterizzatori LG GH22NS50 è stata introdotta una utility di masterizzazione denominata Bluebirds.

Per rimuoverla LG ha rilasciato un aggiornamento firmware reperibile all’indirizzo: http://www.lge.com/us/support/product/support-product-profile.jsp?customerModelCode=GH22NS50

E’ sufficiente scaricare il file, decomprimerlo in una cartella ed eseguirlo seguendo le istruzioni.

N.B. Qualora il software di aggiornamento lamentasse la presenza di un disco nell’unità è sufficiente aprire il cassetto.

Tags:, , , , , ,

Unire Windows 7 Beta ad un dominio Small Business 2008

Qualora si tentasse di unire un client Windows 7 Beta ad un dominio Small Business 2008 utilizzando la procedura http://connect verrà visualizzato un messaggio di errore in cui si lamenta la non conformità dei requisiti massimi.

La presente procedura costituisce un workaround per il problema ma si tratta di una soluzione non supportata in alcun modo da Microsoft ed è da utilizzarsi esclusivamente per scopi di test. Queste istruzioni sono fornite senza alcun tipo di garanzia e/o di supporto e se ne raccomanda l’uso a personale qualificato. Jestersoft declina ogni responsabilità per l’uso improprio o per potenziali danni derivanti dall’uso delle presenti istruzioni.

  1. Connettersi al Server (o tramite console oppure tramite Desktop Remoto)
  2. Creare un backup del file %programfiles%\Windows Small Business Server\Bin\webapp\ClientDeployment\packageFiles\supportedOS.xml
  3. Aprire il file sopra menzionato con un editor (wordpad o blocco note) e sostituirne il contenuto con il seguente:
  4. <SupportedConfigurations>

    <SupportedOS>
    <!– Name is not used by the code but might be helpful in identifying the OS that is described by these parameters –>
    <!– ExcludedSuite, RequiredSuite, and RequiredProductType are the numbers as specified in the OSVERSIONINFOEX structure –>
    <!– Architecture is the number as specified in the SYSTEM_INFO structure –>

    <OS id=”1″ Name=”Windows XP SP2, x86″ Major=”5″ Minor=”1″ Build=”2600″ SPMajor=”2″ SPMinor=”” ExcludedSuite=”512″ RequiredSuite=”” RequiredProductType=”1″ Architecture=”0″/>
    <OS id=”2″ Name=”Windows XP SP2, AMD64″ Major=”5″ Minor=”2″ Build=”3790″ SPMajor=”2″ SPMinor=”” ExcludedSuite=”512″ RequiredSuite=”” RequiredProductType=”1″ Architecture=”9″/>
    <OS id=”3″ Name=”Windows Vista, x86″ Major=”6″ Minor=”0″ Build=”6000″ SPMajor=”” SPMinor=”” ExcludedSuite=”512″ RequiredSuite=”” RequiredProductType=”1″ Architecture=”0″/>
    <OS id=”4″ Name=”Windows Vista, AMD64″ Major=”6″ Minor=”0″ Build=”6000″ SPMajor=”” SPMinor=”” ExcludedSuite=”512″ RequiredSuite=”” RequiredProductType=”1″ Architecture=”9″/>
    <OS id=”5″ Name=”Windows 7, x86″ Major=”6″ Minor=”1″ Build=”7000″ SPMajor=”” SPMinor=”” ExcludedSuite=”512″ RequiredSuite=”” RequiredProductType=”1″ Architecture=”0″/>
    <OS id=”6″ Name=”Windows 7, AMD64″ Major=”6″ Minor=”1″ Build=”7000″ SPMajor=”” SPMinor=”” ExcludedSuite=”512″ RequiredSuite=”” RequiredProductType=”1″ Architecture=”9″/>
    </SupportedOS>
    </SupportedConfigurations>

  5. Aprire la Gestione Criteri di Gruppo (Start -> Esegui ->gpmc.msc)
  6. Espandere Foresta -> Domini -> {Nome del Dominio} -> MyBusiness -> Computers ->SBSComputers ->Windows SBS Client Policy
  7. Nella finestra Dettagli Prendere nota dell’ID Univoco (un valore del tipo {0A4C4560-034A-34F3-AD81-F6AD1A3D625A})
  8. Aprire il file %windir%\sysvol\domain\Policies\{0A4C4560-034A-34F3-AD81-F6AD1A3D625A}\Machine\SBS\GP.xml (sostituendo a {0A4C4560-034A-34F3-AD81-F6AD1A3D625A} il valore ricavato dalla propria installazione di Small Business) utilizzando Blocco Note con privilegi di Amministratore
  9. Nelle righe WMIFilter sostituire “‘6.1.0000’&gt;Version” con “’6.2.0000’&gt;Version”
  10. Salvare e chiudere
  11. Ora è possibile unire il Client Windows 7 al dominio SBS 2008

Tags:, , , ,

Ricostruzione Cache Icone Windows Vista & Windows 7

Queste istruzioni sono fornite senza alcun tipo di garanzia e/o di supporto e se ne raccomanda l’uso a personale qualificato. Jestersoft declina ogni responsabilità per l’uso improprio o per potenziali danni derivanti dall’uso delle presenti istruzioni.

A volte Windows può visualizzare in maniera errata le icone dei file; in questi casi si può rendere necessaria la cancellazione della cache delle icone.

1. Chiudere tutte le finestre di cartelle correntemente aperte.

2. Eseguire Gestione Attività (ex task manager) premendo CTRL+SHIFT+ESC oppure da Esegui -> taskmgr.exe

3. Nella linguetta Processi individuare explorer.exe e terminarlo (confermando eventuali richieste)

4. Dal menu file di Gestione Attività scegliere Nuova Attività (Esegui…)

5. Digitare CMD.EXE e cliccare OK

6. Nella finestra del Prompt dei Comandi digitare i comandi seguenti premendo INVIO al termine di ogni riga:

CD /d %userprofile%\AppData\Local
DEL IconCache.db /a
EXIT

8. Dal menu file di Gestione Attività scegliere Nuova Attività (Esegui…)

9. Digitare EXPLORER.EXE e cliccare OK.

Tags:, , , ,